A.S.L. TO3 - Azienda Sanitaria Locale di Collegno e Pinerolo

Sommario:

personalizza:



Servizi online
ASL TO3
ALTRE INFORMAZIONI UTILI

Assistenza protesica e integrativa

home › ASL TO3 › Assistenza protesica e integrativa

Il Servizio sanitario nazionale eroga agli aventi diritto la fornitura di protesi e ausili tecnici, secondo quanto previsto dal “Nomenclatore tariffario” nel campo dell’assistenza protesica, oltre a prodotti dietetici e materiali per medicazione nell’ambito della cosiddetta assistenza integrativa.

come

Per ottenere tali forniture occorre seguire procedure diverse, a seconda dei casi.

Assistenza PROTESICA

È il servizio che si occupa di garantire la fornitura di carrozzine, letti ortopedici, deambulatori, protesi di arto, oculari, acustiche, busti, calzature ortopediche ecc..

È necessario essere riconosciuti invalidi civili, di guerra o di servizio, sordomuti o ciechi civili, nonché minorenni che necessitano di un intervento di prevenzione, cura e riabilitazione di una invalidità permanente.

Acquisito il diritto, occorre presentare la prescrizione di medico specialista di struttura pubblica, dipendente o convenzionato, competente per tipologia di menomazione o disabilità, presso il CUP della sede distrettuale di residenza dell’assistito, insieme, se si tratta di una prima erogazione, a copia del verbale di invalidità, documento d’identità, tessera sanitaria e codice fiscale.

I dispositivi e/o presidi non personalizzati sono generalmente forniti direttamente dall’ASL TO 3; quelli strettamente personalizzati sono generalmente erogati da fornitori autorizzati, previo rilascio di preventivo datato e firmato dallo stesso fornitore, da consegnare insieme alla prescrizione all’Ufficio Protesica.

ASSISTENZA INTEGRATIVA

Per assistenza integrativa si intende l’erogazione di dispositivi medici monouso (presidi assorbenti per incontinenza, cateteri, materiali per stomizzati), dei presidi per diabetici e dei prodotti destinati ad un’alimentazione particolare.

Ausili assorbenti per persone incontinenti
La valutazione della necessità di tali ausili e la relativa prescrizione può essere effettuata, per la prima fornitura, dal proprio medico di famiglia o da un medico specialista di struttura pubblica. Con la prescrizione è sufficiente recarsi presso il CUP del distretto di residenza, dove si potrà scegliere una fornitura diretta a domicilio dei presidi oppure una autorizzazione per una fornitura mensile, presso una farmacia o presso un rivenditore autorizzato.
Al rinnovo annuale della fornitura è necessario essere in possesso del verbale d'invalidità (o domanda per il riconoscimento di tale invalidità) che attesti l'incontinenza stabilizzata e/o irreversibile.

Cateteri e materiale per stomizzati
Con la richiesta di un medico specialista è necessario recarsi presso il CUP del distretto di residenza per ottenere l’eventuale autorizzazione. Con l’autorizzazione gli ausili sono ritirabili presso una farmacia o presso un rivenditore autorizzato.

Materiale di medicazione
Hanno diritto ad ottenere materiale di medicazione i pazienti affetti da ulcere croniche, evoluzioni di ferite non guarite a seguito di interventi chirurgici o traumi, eczemi secernenti, ustioni gravi e i soggetti tracheostomizzati. Le medicazioni tradizionali e il bendaggio semplice possono essere prescritti dal medico di medicina generale, mentre le medicazioni avanzate e il bendaggio specialistico devono essere prescritti per la prima volta da un medico specialista con relativo Piano Terapeutico su apposita scheda regionale, che ha una validità massima di 6 mesi. Per le prescrizioni successive alla prima, è possibile rivolgersi al medico di famiglia. Con la prescrizione, che contiene anche le indicazioni del fabbisogno mensile, è necessario recarsi presso il CUP del distretto di residenza per una prima analisi e l’inserimento su supporto informatico della prescrizione; dopo l’eventuale autorizzazione ci si può recare presso qualsiasi farmacia territoriale dell’ASL TO 3 o nei negozi convenzionati aderenti al progetto informatico per il ritiro del materiale.

Presidi per diabetici
La Regione Piemonte fornisce gratuitamente ai cittadini diabetici i presidi per l'autodeterminazione glicemica (glucometri e strisce reattive). L'erogazione di tali presidi avviene sulla base di un piano informatizzato di trattamento, denominato Piano di autodeterminazione glicemica (PAG), rilasciato dai medici diabetologi e, in specifici casi, anche dai medici di famiglia. Per la fornitura in farmacia dei presidi è necessaria la prescrizione su ricetta del Servizio sanitario nazionale, redatta esclusivamente dal medico di famiglia. Non serve l’autorizzazione da parte dell’Asl.

Prodotti alimentari senza glutine per le persone affette da morbo celiaco
È necessario certificare la propria patologia preso un centro di riferimento ospedaliero regionale. Dietro presentazione del documento, l’Asl rilascia dodici buoni di spesa mensili, frazionati in quattro parti e di importo diversificato in base alla fascia di età del paziente, utilizzabili nelle farmacie, nei negozi autorizzati o presso le strutture commerciali che accettano i buoni.

Prodotti alimentari per pazienti affetti da specifiche patologie (fibrosi cistica del pancreas, fenilchetonuria o errori metabolici congeniti, insufficienza renale cronica)
E’ necessario inoltrare i piani terapeutici rilasciati dallo specialista competente presso i CUP distrettuali per ottenere l’autorizzazione all’erogazione di materiali / alimenti prescritti.


DOVE

Per informazioni è a disposizione il call center allo 011 4017064 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 13.30 alle 15.30.

Per la consegna e il ritiro delle pratiche è necessario rivolgersi presso i Centri Unici di Prenotazione.

 


ASL TO3, via Martiri XXX Aprile 30 – 10093 Collegno (TO) Italia P.IVA e C.F. 09735650013
Disclaimer - Cookies Policy
© Copyright 2006 - ® Tutti i Diritti Riservati Realizzato dalla ASL TO 3 in collaborazione con il CSI-Piemonte Sito Web Accessibile W3c XHTML 1.0 W3C Valid CSS