A.S.L. TO3 - Azienda Sanitaria Locale di Collegno e Pinerolo

Sommario:

personalizza:


Servizi online
ASL TO3
ALTRE INFORMAZIONI UTILI

News

home › News › Presidio di Avigliana avviato il CAP

PRESIDIO DI AVIGLIANA : AVVIATO IL CAP - CENTRO DI ASSISTENZA PRIMARIA

INAUGURATO OGGI MERCOLEDI’ 11 SETTEMBRE IL NUOVO SERVIZIO ALLA PRESENZA DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE PIEMONTE ROBERTO COTA E DELL’ASSESSORE REGIONALE ALLA SANITA’ CAVALLERA – UN SERVIZIO TERRITORIALE AGGIUNTIVO PER I CITTADINI CHE ARRICCHISCE I PERCORSI DI CURA ANCHE PER EVITARE IMPROPRI ACCESSI IN OSPEDALE E NEI PRONTO SOCCORSO 24 I MEDICI DI FAMIGLIA CHE PARTECIPANO ALLA PRIMA FASE DELLA SPERIMENTAZIONE

 

InaugurazioneIl Presidente della Regione Piemonte Roberto Cota e l’Assessore Regionale alla tutela della salute Ugo Cavallera hanno inteso essere presente alla inaugurazione tenutasi questa mattina del nuovo Centro di Assistenza Primaria (C.A.P.) presso il Presidio Sanitario di Avigliana.

La contemporanea presenza del Presidente e dell’Assessore ha testimoniato quanta considerazione riponga la Regione Piemonte in questo nuovo servizio territoriale che arricchisce la risposta ai bisogni di salute dei cittadini.

Non a caso il primo CAP a partire è all’interno del Presidio di Avigliana, una struttura in corso di riordino che attraverso la conferma degli ambulatori e delle attività distrettuali, l’attivazione della centrale operativa della Telemedicina ed ora il nuovo grande Centro di Assistenza primaria vede confermato e valorizzato il proprio ruolo di riferimento sanitario per un ampio territorio.

L’attivazione del nuovo CAP , era un impegno che si era assunto il Direttore Generale dell’ASL TO3 Dr. Gaetano Cosenza nel corso degli incontri tenutisi sia con i Sindaci del territorio in ottemperanza al mandato regionale; il nuovo CAP è dunque una realtà ed è già attivo ed aperto al pubblico. E’ il primo CAP nell’ASL TO3 ed il secondo in Piemonte dopo Arona; il nuovo servizio, andrà progressivamente a regime dopo la necessaria sperimentazione nel corso dei prossimi mesi.

Poiché in Piemonte i Centri di Assistenza Primaria costituiscono una novità da sperimentare, quello di Avigliana rappresenta uno dei primi modelli organizzativi messi a punto e già attivati; un modello che nei prossimi mesi sarà di fatto sotto stretta osservazione in azienda a fuori anche perchè potrà venire preso come riferimento in vista dell’attivazione di altri nuovi CAP in altre ASL del Sistema sanitario regionale. E nell’ASL TO3 quello di Avigliana precede il CAP che entro fine anno potrà nascere nel Presidio sanitario di Venaria Reale.

InaugurazioneDi fatto il CAP è una delle principali novità del Piano Sanitario Regionale; finora solo in ospedale il paziente poteva fruire di una presa in carico integrata fra i vari servizi nell’ambito del percorso assistenziale mentre sul territorio c’era una certa frammentazione : il CAP risponde proprio all’ esigenza di disporre anche sul territorio di un servizio che integri e raccordi la presa in carico dei pazienti mettendo in rete tutti i servizi di riferimento ed in stretta sinergia con il sistema dei medici di famiglia, a tutto vantaggio per il paziente.

Il CAP di Avigliana ha le caratteristiche proprie di un abituale ambulatorio del Medico di famiglia, potenziato però dalle possibilità offerte dai percorsi concordati con tutti gli Specialisti ed i servizi (Radiologia, Laboratorio Analisi e Riabilitazione funzionale ), operanti nel Poliambulatorio specialistico appartenente allo stesso CAP; in particolare il CAP può avvalersi degli ambulatori specialistici presenti ad Avigliana fra i quali Cardiologia ( visite, Ecografie, ECG ecc.), Ecodoppler, Diabetologia e l’Ambulatorio infermieristico aperto tutti i giorni dal lunedì al sabato compreso.

Come si è detto, si tratta di un servizio territoriale e non ospedaliero, una struttura in cui per 12 ore al giorno dalle 8,00 alle 20,00 dal lunedì al venerdì, ed il sabato dalle 8,00 alle 14,00 i cittadini di Avigliana e delle aree circostanti hanno d’ora in poi a disposizione un’assistenza Medica integrata con quella del proprio Medico di famiglia, in un ambiente sanitario protetto ed attrezzato, con la possibilità di approfondimenti diagnostici di tipo strumentale e specialistico e/o l’invio in ospedale , laddove necessario.
Le prestazioni dei Medici presso il CAP non comporteranno costi per i pazienti, mentre le prestazioni specialistiche non trattandosi di prestazioni di degenza ospedaliera o di pronto soccorso, saranno unicamente sottoposte a tickets.

I singoli Medici di Famiglia continueranno ovviamente ad essere il primo punto di riferimento fiduciario dei i propri assistiti , ma dispongono d’ora in poi di un nuovo servizio a cui appoggiarsi che arricchisce i percorsi di cura fornendo nuove opportunità di diagnosi e cura dei pazienti con particolare riferimento per esempio alle patologie di lieve entità od alle malattie croniche.

InaugurazionePur non rappresentando il CAP una risposta all’emergenza/ pronto soccorso, consentirà dunque ( nel tempo) di ridurre gli accessi impropri ai pronto soccorso degli ospedali del territorio. Peraltro ogni cittadino potrà accedere al CAP non solo quando inviato dal proprio medico di Famiglia ma anche direttamente, ricevendo una risposta qualificata nel proprio percorso di cura sempre comunque in costante coordinamento con il proprio Medico.

Un servizio per il quale l’Azienda ha reperito i primi 24 Medici di Famiglia (nella foto una riunione dei medici citati con i Responsabili ASL) che hanno aderito alla opportunità di far parte della sperimentazione fin dal suo avvìo e che hanno il supporto qualificato da parte di Infermieri Medici ed Operatori Sanitari che già operavano presso la locale Divisione di Medicina e presso la Direzione Sanitaria di Avigliana; infatti anche attraverso il CAP, l’Azienda ha inteso valorizzare il personale già operante presso il citato Presidio di Avigliana mantenendolo per quanto possibile nello stesso Presidio, nell’ambito delle nuove attività programmate. Ogni passaggio organizzativo è stato oggetto di coinvolgimento ed informazione degli Operatori e dei Medici interessati.
Per l’attivazione dei nuovi servizi dislocati nel Presidio di Avigliana, ovvero la centrale di Coordinamento della Telemedicina ed ora il nuovo Centro di Assistenza primaria, sono state reperite ed attrezzate idonee aree moderne e funzionali all’interno del presidio stesso.

Questa mattina inauguriamo un altro tassello importante della riforma sanitaria” ha dichiarato nel suo intervento il Presidente della Regione Piemonte Roberto Cota “ il CAP garantisce infatti una presenza più capillare sul territorio, un luogo dove la gente può trovare tutti i giorni un servizio medico qualificato e supportato da attrezzature e specialisti; diamo atto alla Direzione dell’ASL di aver ottemperato agli impegni intrapresi non solo organizzando il centro ma motivando il personale Medico e Sanitario, personale che nel sistema piemontese sta dando prova di grande professionalità pur in un momento difficile per tutti”.

Inaugurazione"Siamo soddisfatti per l'avvio del CAP di Avigliana che si inserisce come collegamento tra i servizi di medici di medicina generale e i servizi dei medici specialistici” ha sottolineato questa mattina l’Assessore Regionale alla Tutela della salute Ugo Cavallera “ fornendo prestazioni ambulatoriali e completando l'offerta di servizi sul territorio di competenza dell'Asl TO 3. Ora dobbiamo adeguare la struttura alla nuova configurazione dei servizi. Per quanto riguarda Ia continuità assistenziale, l' Asl TO 3 garantirà-sulla base delle indicazioni ricevute un'appropriata disponibilità di posti ricorrendo anche ai soggetti convenzionati."

“Intendo ringraziare anzitutto i medici che hanno aderito alla sperimentazione, ma anche tutto il nostro personale medico ed infermieristico per aver collaborato attivamente e con impegno nella messa a punto di questo nuovo impegnativo servizio” ha aggiunto il Dr. Gaetano Cosenza Direttore Generale dell’ASL TO3 “ prende forma progressivamente il disegno di riordino dei presidi aziendali, che non comporta chiusure ma riorganizzazioni in grado di fornire risposte qualificate ai bisogni di salute della popolazione; questa del CAP è una bella scommessa che porteremo avanti con determinazione assegnandovi fin da ora le risorse professionali, logistiche e strumentali necessarie per un ottimale funzionamento”.

Hanno coordinato il lavoro organizzativo del nuovo CAP il Direttore Sanitario Dr.ssa Luisella Cesari ed il Direttore del Distretto Dr. Pasquale Grassano. Infine da segnalare che nei prossimi mesi riprenderà vita il cantiere per il completamento dei lavori edili previsti ad Avigliana, con un piano di intervento aggiornato secondo le nuove destinazioni del Presidio compresa l’intera attività specialistica ambulatoriale e consultoriale che come già noto verrà del tutto confermata.

11 settembre 2013

altre notizie >>



ASL TO3, via Martiri XXX Aprile 30 – 10093 Collegno (TO) Italia P.IVA e C.F. 09735650013
Posta Elettronica Certificata
Disclaimer - Cookies Policy
© Copyright 2006 - ® Tutti i Diritti Riservati Realizzato dalla ASL TO 3 in collaborazione con il CSI-Piemonte Sito Web Accessibile W3c XHTML 1.0 W3C Valid CSS