A.S.L. TO3 - Azienda Sanitaria Locale di Collegno e Pinerolo

Sommario:

personalizza:


Servizi online
ASL TO3
ALTRE INFORMAZIONI UTILI

News

home › News › VENARIA : PROCEDE NEI TEMPI PREVISTI LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA STRUTTURA SANITARIA CHE VERRA' ULTIMATA AD INIZIO 2019

24 maggio 2018

VENARIA : PROCEDE NEI TEMPI PREVISTI LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA STRUTTURA SANITARIA CHE VERRA' ULTIMATA AD INIZIO 2019

La costruzione della nuova struttura sanitaria di Venaria Reale  è in corso di pieno svolgimento : si tratta di un cantiere  di notevoli dimensioni ( investimento da  17  milioni di euro) , che per varie ragioni , fino al 2015, era stato fermo per anni ; come si ricorderà l’attuale Direzione ASLTO3, in accordo con la Regione Piemonte e la Società di Committenza Regionale SCR,  aveva sbloccato la situazione di stallo, circostanza che aveva consentito, il 16 maggio 2016, la consegna definitiva del cantiere alle imprese,  facendo partire i lavori  che da cronoprogramma  dovranno ultimarsi ad inizio 2019.

Dunque, per evitare ritardi rispetto ai tempi programmati,  il  Direttore Generale dell’ASL TO3  Dr. Flavio Boraso  ha disposto un controllo costante e continuo sull’andamento dei lavori  e sulla soluzione  immediata di ogni problematica che potrebbe pregiudicatre il rispetto delle tempistiche , con l’obiettivo di evitare anche  l’insorgenza di costose varianti ( ormai cos’ frequenti nelle grandi opere)  o altre ragioni che potrebbero costituire alibi per giustificare  proroghe dei tempi.

In tale contesto,  proprio ieri si è svolto dunque  l’ennesimo sopraluogo ai lavori da parte degli ingegneri dell’ASL, alla presenza delle  Direzioni lavori e dei Responsabili delle imprese. Già nei mesi scorsi ai periodici sopraluoghi  avevano presenziato più volte sia il Direttore dell’ASL sia l’Assessore Regionale alla Sanità Antonio Saitta, testimoniando a tuti la considerazione e l’interesse di Regione ed ASL per il destino di questa opera così strategica che diverrà punto di riferimento per un ampio e popoloso territorio al quale fanno riferimento ben 90 mila cittadini.

Nero su bianco, i sopraluoghi come quello tenutosi  ieri si traducono in una “ relazione  sull’andamento lavori” sottoscritta da tutti i responsabili del grande cantiere; ed è  sicuramente rassicurante l’esito del sopraluogo di ieri 23 maggio. Anzitutto sono già stati pienamente recuperati i 10-15 giorni di ritardo accumulati fra marzo ed aprile 2018 a causa della persistenza di  forti piogge . Si è stoppata in tal senso la circostanza di progressivo accumulo di ritardi nel tempo ( in genere tipico di  molti grandi cantieri)  che potrebbero avere conseguenze sul rispetto finale  dei tempi programmati.

 Per quest’opera, le Ditte appaltatrici sono state formalmente avvertite che in caso di  mancato rispetto dei tempi  l’ASL e Regione saranno determinate nell’applicazione puntuale delle pesanti sanzioni e penali previste nei contratti..E dunque le imprese  per recuperare subito  il lieve ritardo hanno adottato i necessari provvedimenti fra cui  l’aumento delle maestranze, portando progressivamente  da una  quarantina ad  oltre 50  gli operatori contemporaneamente presenti sul  lavoro in cantiere;  in termini economici ciò consente di portare avanti  lavori  per un valore di circa 1 milione di euro ogni mese .

Ad oggi  è già realizzato il 55% dei lavori previsti  articolati su 11 stati di avanzamento approvati. E’ stata ultimata la realizzazione delle pareti al primo e secondo piano mentre restano da completare quelle al piano terra e prima piano. Sono stati ultimati importasnti lavori che solitamente richiedono tempi lunghi di realizzazione: completamente finiti su tutti i piani gli impianti  meccanici (idrici, sanitari, riscaldamento, condizionamenti, antincendio ecc.), è in corso di completamento la realizzazione  delle linee impiantistiche dei gas medicali ed è a buon punto la posa dell’impiantistica elettrica.
Particolarmente importante l’accordo intervenuto nei giorni scorsi con  il comando provinciale dei vigili del fuoco di Torino sulla  condivisione dell’area da compartimentare  per la sicurezza , circostanza che consentirà  a giorni di posare gli infissi  e le pareti anche nelle aree dedicate alla  radiologia, finora in sospeso..Premesso quanto sopra, si sottolinea il fatto che  il Direttore dei lavori Arch. Benito D’Armi, al punto 7 ( denominato “Potenziali rischi e ritardi”)  della  relazione  sull’andamento dei lavori  ha dunque potuto esporsi nel dichiarare e sottoscrivere   che “ al momento non si ravvisa alcun  rischio di ritardi  per l’opera e  che pertanto  il cronoporgramma  previsto nel progetto verrà assolutamente rispettato prevedendo la fine lavori per  il giorno  12 gennaio 2019”. A ciò seguirà la fase dei collaudi e della predisposizione al funzianamento che richiederà parte dell’anno 2019.

<

Soddisfazione è stata espressa dal Direttore Generale dell’ASL Dr. Flavio Boraso che più volte nei mesi scorsi si è recato in cantiere a Venaria  per verificare di persona, insieme ai tecnici ASL che il cantiere corrispondesse appieno ai piani di lavoro programmati,  facendo percepire chiaramente alla direzione dei lavori e delle imprese  l’attenzione riposta dall’ASL nell’opera , dalla qualità dei lavori  al rispetto dei tempi previsti.

 

altre notizie >>



ASL TO3, via Martiri XXX Aprile 30 – 10093 Collegno (TO) Italia P.IVA e C.F. 09735650013
Posta Elettronica Certificata
Disclaimer - Cookies Policy
© Copyright 2006 - ® Tutti i Diritti Riservati Realizzato dalla ASL TO 3 in collaborazione con il CSI-Piemonte Sito Web Accessibile W3c XHTML 1.0 W3C Valid CSS