A.S.L. TO3 - Azienda Sanitaria Locale di Collegno e Pinerolo

Sommario:

personalizza:


Servizi online
ASL TO3
ALTRE INFORMAZIONI UTILI

News

home › News › PIANO STRAORDINARIO PER LA RIDUZIONE DEI TEMPI DI ATTESA

30 luglio 2018

ASLTO3: PIANO STRAORDINARIO PER LA RIDUZIONE DEI TEMPI DI ATTESA

AUMENTA L’OFFERTA DI PRESTAZIONI CON L’APERTURA DI AMBULATORI ANCHE IL SABATO

E’ stato varato, in data odierna, un piano straordinario per la riduzione delle liste di attesa presso l’ASLTO3 per il II semestre 2018 e tutto il 2019. Nella prospettiva temporale del biennio, l’Azienda Sanitaria  ha progettato una serie di interventi straordinari finalizzati alla riduzione dei tempi di attesa di alcune visite ed esami diagnostico-strumentali che ancora registrano attese superiori agli standard regionali previsti.

Il piano, in linea con il mandato regionale per cui la Giunta ha recentemente stanziato 10 milioni di euro, viene  presentato in Regione il 31 luglio  per l’approvazione ed il relativo finanziamento. Tale progetto prevede innanzitutto un significativo aumento delle prestazioni erogate dai Medici specialisti ospedalieri ambulatoriali, con un incremento della produttività, e con investimenti mirati all’acquisizione di apparecchiature specifiche per le specialità oggetto del piano stesso, nonché con la contrattualizzazione di risorse professionali specializzate e di prestazioni  integrative dal privato accreditato.

Dall’analisi aziendale delle prestazioni oggetto di monitoraggio da parte della Regione Piemonte, al 30 giugno 2018, emerge che il 45% rientrano nei tempi standard (con un miglioramento del 15% rispetto al 2017), mentre il 38% registra un tempo di attesa superiore, ma con un trend in netto miglioramento rispetto all’anno precedente. Il restante 17% comprende prestazioni ancora fortemente critiche, su cui l’Azienda ha ritenuto di intervenire con azioni straordinarie.

Il progetto prevede che a regime vengano erogate circa 20.000 ulteriori prestazioni per il 2018 e 45.000 per il 2019, rispetto agli attuali volumi di attività.
Tali volumi incrementali di attività, nelle previsioni analitiche effettuate da parte delle Strutture di controllo interno aziendale, consentiranno già a partire dalla fine del 2018, di rispondere in modo efficace alle attuali criticità.
Il piano straordinario ASLTO3, si inserisce in un protocollo d’intesa, come area omogenea Torino Ovest, a cui partecipano in sinergia anche l’Azienda Ospedaliera  San Luigi di Orbassano e l’Azienda Ospedaliera  Mauriziano di Torino.

prestazioni

Nell’ambito delle strategie adottate nel suddetto progetto aziendale per il governo dei tempi di attesa, sono altresì previste  specifiche azioni volte a migliorare l’appropriatezza prescrittiva quali ad esempio le modalità di prescrizione e prenotazione secondo classi di priorità e tempi massimi di attesa differenziati sulla base di criteri clinici ben definiti, anche attraverso il modello dei Raggruppamenti di Attesa Omogenei (RAO). Inoltre si segnala l’implementazione di percorsi formalizzati di follow-up e Percorsi diagnostico terapeutici  a livello di Area Omogenea, grazie ai quali si prevede di convogliare le prestazioni afferenti ai suddetti in maniera più efficiente, anche mediante il supporto informatico e la diffusione delle modalità di prescrizione.

Ancora si evidenzia nel progetto l’implementazione di un sistema “switch automatizzato” sulle agende di prenotazione per garantire una maggior flessibilità nella prenotazione per classi di priorità.
Per il cittadino, pertanto, dai prossimi mesi sarà possibile usufruire di una maggiore accessibilità ai servizi anche attraverso un prolungamento degli orari di apertura degli ambulatori che in alcuni casi (ad esempio TC, RM ed ecografie) saranno garantiti anche il sabato.

Questo in parallelo all’acquisizione di ulteriori apparecchiature, in aggiunta al piano investimenti aziendale (che prevedeva circa 11 milioni di euro per l’anno 2018), in alcuni casi dotate di sistemi innovativi di trasmissione dei dati a distanza, che consentiranno di aumentare il volume degli esami strumentali effettuati soprattutto nelle aree non metropolitane e di montagna.
Al piano straordinario si aggiunge quale ulteriore tassello la prossima attivazione del nuovo Centro Unico di Prenotazioni sanitarie piemontese (CUP unico), che consentirà la creazione di un’unica base dati in cui confluiranno le agende di prenotazione di tutte le Aziende Sanitarie.

Flavio Boraso Direttore Generale“Il Progetto presentato in Regione, condiviso con le Aziende di Area Omogenea, potrà consentire di affrontare con efficacia il complesso problema dei tempi di attesa del nostro territorio” sottolinea il Dr. Flavio Boraso Direttore Generale dell’ASL TO3. “La strategia individuata infatti, in termini di investimento di risorse umane, tecnologiche ed organizzative, ha preso spunto da una valutazione analitica dei bisogni di salute della nostra Area, ed ha delineato specifiche linee di indirizzo ed azioni operative per il raggiungimento degli standard attesi, a garanzia della migliore fruibilità dei servizi per i nostri cittadini. La Regione Piemonte, le Aziende, stanno facendo un grande sforzo di sistema, ma realisticamente sappiamo che dietro il problema delle liste di attesa vi sono anche problemi “culturali” legati alle richieste appropriate ed uso opportuno delle risorse; su questo punto, ogni singolo professionista ma anche ogni cittadino potrà fare la sua parte” .

 

 

altre notizie >>



ASL TO3, via Martiri XXX Aprile 30 – 10093 Collegno (TO) Italia P.IVA e C.F. 09735650013
Posta Elettronica Certificata
Disclaimer - Cookies Policy
© Copyright 2006 - ® Tutti i Diritti Riservati Realizzato dalla ASL TO 3 in collaborazione con il CSI-Piemonte Sito Web Accessibile W3c XHTML 1.0 W3C Valid CSS