S.C. Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza Pinerolo

S.C. Medicina e Chirurgia d’Accettazione e
d’Urgenza Pinerolo

Direttore: Dott.ssa Marina Civita

foto apertura mecau pinerolo

La S.C. MECAU di Pinerolo garantisce il servizio di Pronto Soccorso (DEA di 1° livello),  l’osservazione breve intensiva (OBI, con 6 letti) e l’unità di terapia sub-intensiva (TSI, con 4 letti). L’attività di PS (medico e chirurgico-traumatologico), di OBI e di TSI è svolta dai medici e dagl infermieri della struttura, in sinergia e con il supporto dei servizi (radiologia e laboratorio analisi, attivi 24 ore su 24) e delle altre strutture dell’Ospedale.
La Struttura Complessa Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza di Pinerolo fa parte del Dipartimento Emergenza. Al suo interno è collocata la Struttura Semplice OBI e TSI – Pinerolo.

Dove siamo

Informazioni

In Dea – Pronto Soccorso trovate:

  • Il Medico d’Urgenza per tutti i pazienti in accesso 24 ore su 24
  • competenze peculiari, con bagaglio formativo specifico, sull’emergenza-urgenza, dal punto di vista clinico, procedurale, ecografico multidistrettuale (sia per la diagnostica in urgenza sia a supporto di procedure invasive) e sulla ventilazione non invasiva
  • Infermieri appartenenti alla struttura complessa
  • Attività di triage svolto dagli infermieri della struttura
  • Percorsi di velocizzazione dei flussi: Fast-track (percorsi rapidi da triage per la patologia ortopedica minore e oculistica) e percorso codici bianchi (gestito da medici specializzandi o medici della continuità assistenziale in sinergia con il medico urgentista).

Gli accessi al Dea – Pronto Soccorso di Pinerolo sono variabili, circa 50.000 passaggi l’anno, in costante crescita.

Il Triage è il primo momento d’accoglienza delle persone che giungono in Pronto Soccorso. È una funzione infermieristica, che identifica le priorità assistenziali attraverso la valutazione dei segni e dei sintomi, dei parametri vitali dei pazienti e del loro rischio evolutivo.

Il triage è in grado di garantire la presa in carico degli utenti e definire l’ordine d’accesso al trattamento, sulla base dei protocolli di valutazione. Non riduce i tempi d’attesa dei pazienti, ma li ridistribuisce a favore di chi ha necessità prioritarie di interventi urgenti.

Gli infermieri che svolgono l’attività di Triage sono tutti appartenenti all’organico del Pronto Soccorso e sono stati adeguatamente formati a tale attività secondo gli standard regionali e nazionali.

Attualmente nel nostro Pronto Soccorso il Triage prevede 6 codici colore di priorità d’accesso:

 

  • Codice colore: rosso

    Denominazione: EMERGENZA

    Definizione: Interruzione o grave compromissione di una o più funzioni vitali

    Tempo massimo di attesa per l’accesso al trattamento: Accesso immediato

  • Codice colore: giallo 3

    Denominazione: URGENZA

    Definizione: Rischio di repentina compromissione delle funzioni vitali.

    Tempo massimo di attesa per l’accesso al trattamento: Accesso entro 10 minuti

  • Codice colore: giallo 2

    Denominazione: URGENZA

    Definizione: Condizione con possibile rischio evolutivo o dolore severo e fattori di sofferenza attivati

    Tempo massimo di attesa per l’accesso al trattamento: Accesso entro 20 minuti

  • Codice colore: verde 2

    Denominazione: URGENZA DIFFERIBILE

    Definizione: Condizione con bassa probabilità di evolutività e/o fattori di sofferenza e ricaduta sullo stato generale

    Tempo massimo di attesa per l’accesso al trattamento: Accesso entro 45 minuti

  • Codice colore: verde chiaro 1

    Denominazione: URGENZA MINORE

    Definizione: Condizione stabile senza rischio evolutivo con situazioni di sofferenza bassa e senza ricaduta sullo stato generale

    Tempo massimo di attesa per l’accesso al trattamento: Accesso entro 90 minuti

  • Codice colore: bianco

    Denominazione: NON URGENZA

    Definizione: Problema non urgente o di minima rilevanza clinica nella quale sono escluse le condizioni precedenti

    Tempo massimo di attesa per l’accesso al trattamento: Tempo di accesso illimitato

Al momento dell’assegnazione l’infermiere comunica al paziente il codice assegnato e lo accompagna nella sede d’attesa idonea.

Dopo l’assegnazione del codice di priorità e nell’attesa della presa in carico, l’infermiere svolge un’altra funzione imprescindibile: la rivalutazione. Si tratta di un’attività di monitoraggio dei pazienti in attesa, al fine di cogliere tempestivamente eventuali variazioni dello stato di salute.  

La postazione di triage del Pronto Soccorso di Pinerolo prevede la presenza di due infermieri per ogni turno. La co-presenza di due operatori rende possibile mantenere i tempi di risposta idonei anche in momenti di maxi-afflusso.

Con il termine fast track (percorso veloce) si intende la possibilità di indirizzare alcune specifiche tipologie di pazienti dal triage direttamente allo specialista di riferimento.

I fast track hanno il grande vantaggio di indirizzare a percorsi specifici i pazienti dal pronto soccorso generale abbreviando le attese.

I percorsi veloci presenti nel Pronto soccorso di Pinerolo sono di tipo oculistico e ortopedico, entrambi in orari di presenza dello specialista.

Il fast track può essere attivato esclusivamente per i pazienti accettati in triage con codice bianco e verde, che presentino una sintomatologia riconducibile ai criteri di inclusione ed esclusione dello specifico percorso.

Il percorso dei codici bassi (codice Bianco e Verde 1) è riservato ai codici con minor priorità e gestito da medici specializzandi e/o medici della continuità assistenziale.

Ulteriori percorsi di accettazione diretta da Triage sono quelli che riguardano le specialità di Pediatria, con il Pronto soccorso pediatrico e Ostericia-Ginecologia, attive h 24 e regolamentate da appositi protocolli multidisciplinari.

Un ulteriore percorso differenziato è previsto per le donne vittime di violenza, anch’esso dettagliato da un Protocollo aziendale e che prevede la partecipazione di diversi professionisti (infermiere, medico urgentista, ginecologo, pediatra, assistente sociale, psicologo) con l’obiettivo della presa in carico globale della donna ed eventualmente dei suoi figli.

Per altre informazioni: https://www.aslto3.piemonte.it/servizi/assistenza/donne/ 

Dall’attività quotidiana nel pronto soccorso e dall’esperienza in campo formativo è nata la proposta di uno Stage Formativo bi-semestrale di Ecografia Clinica in Emergenza Urgenza per medici. Lo stage è attivo dal 2008, con la partecipazione di medici provenienti dalle Università di Sassari, Catania, Messina, Bari, Napoli, L’Aquila, Roma, Perugia, Firenze, Modena – Reggio Emilia, Genova, Milano, Torino, Trieste. Gli specializzandi afferiti al nostro pronto soccorso sono stati ormai quasi 200.

 

Partecipanti e obiettivi

Sono invitati a partecipare specializzandi e medici in attività, interessati ad arricchire la propria professionalità e a migliorare le capacità di gestione autonoma dei problemi clinici. Non sono necessarie conoscenze o competenze di base di ecografia.

L’obiettivo dello stage è la trasmissione di conoscenze, competenze e motivazioni relative all’impiego dell’ecografia nella gestione delle problematiche medico-chirurgiche e traumatologiche, con particolare riferimento alle emergenze e alle urgenze, mediante un approccio integrato con la clinica e con le altre metodiche strumentali di base (EGA, ECG, Rx Torace e Addome).

Obiettivo del gruppo è dare ai nostri specializzandi una formazione a tutto campo, con il sostegno dei tutor, per raggiungere competenza e autonomia progressiva, in vista dell’attività lavorativa futura, in un clima di disponibilità e in un ambiente sereno e stimolante dal punto di vista professionale.

Durante lo stage ogni allievo parteciperà a diversi momenti formativi strutturati e svolgerà attività professionalizzanti.

 

> SCUOLA DI ECOGRAFIA CLINICA IN EMERGENZA  URGENZA – STAGE FORMATIVI

Presso l’ospedale di Pinerolo è stata creata la Faculty Triage, gruppo multidisciplinare di professionisti, esperti di riferimento in materia di triage.

La formazione in triage a Pinerolo è iniziata nel 2006. Il gruppo ha come obiettivo la costante revisione dei protocolli di triage, la formazione e la ricerca, la partecipazione attiva alla stesura delle linee guida nazionali e regionali, la partecipazione ad eventi congressuali e il controllo sull’appropriatezza e l’esito del processo di triage.

 

La Faculty Triage Pinerolo è composta:

  • Marina CIVITA – Direttore S.C. MeCAU P.O. Pinerolo ASLTO3
  • Elena Elisabetta MANA – Coordinatore Infermieristico S.S. OBI-TSI P.O. Pinerolo AslTo3
  • Silvia TEDESCHI – Coordinatore Infermieristico S.C. MeCAU P.O. Pinerolo AslTo3
  • Alessia MANZI – Infermiera S.C. MeCAU P.O. Pinerolo AslTo3
  • Andrea BARALE – Infermiere S.C. MeCAU P.O. Pinerolo AslTo3
  • Elisa CHARBONIER – Dirigente medico S.C. MeCAU P.O. Pinerolo AslTo3
  • Luca ROASIO – Direttore S.C. Pediatria P.O. Pinerolo AslTo3
  • Serena ZUCCHI – Psicologa S.C. Psicologia Clinica AslTo3

La formazione per il Triage a Pinerolo offre:

 

1 – IL TRIAGE A 5 CODICI NUMERICI: CORSO BASE

Le finalità del corso base di Triage, sancite da normative regionali e linee guida nazionali e regionali sono:

  1. Acquisire una metodologia scientifica di valutazione che comprenda l’utilizzo dell’intervista, dell’osservazione e del ragionamento clinico basato sulla semeiotica 
  2. Acquisire capacità relazionali atte allA gestione di situazioni critiche ed ansiogene considerando le dinamiche psicologiche che si sviluppano nel contesto triage tra operatori, con l’utente e verso i famigliari e/o accompagnatori; 
  3. Approfondire gli aspetti legati all’autonomia ed alla responsabilità professionale legandola alle problematiche legali derivate dalla attività di triage; 
  4. Acquisire la metodologia per la progettazione l’aggiornamento dei protocolli di valutazione in triage, in linea con le linee di indirizzo internazionale, nazionale e regionale. 
  5. Acquisire le metodologie di gestione del sistema qualità applicato ad un sistema di triage, possibili indicatori di efficacia, efficienza e performance

Per gli infermieri costituisce requisito indispensabile per lo svolgimento dell’attività di triage.

I destinatari del corso sono infermieri e medici appartenenti al Dipartimento di Emergenza, infermieri pediatriche, ostetriche.

Sono previste 24 ore di formazione attraverso lezioni magistrali, presentazione e discussione di casi clinici, confronti/dibattiti, role playning, test finale di apprendimento.

 

2 – IL TRIAGE A 5 CODICI NUMERICI: CORSO RETRAINING – IL PROTOCOLLO AZIENDALE ASLTO3

Il corso nasce dalla necessità di formare e unificare le attività degli operatori sanitari in tema di accoglienza e triage rispetto alle nuove linee guida nazionali e in vista delle linee guida in via di approvazione regionali.

Il corso è destinato a tutti i professionisti che hanno già acquisito competenze sul triage generale

Sono previste 7 ore di formazione. Sono previste lezioni magistrali, dibattiti, presentazione e discussione di casi clinici ed una verifica finale di apprendimento con questionario.

 

FORMAZIONE PERMANENTE IN TRIAGE

  • Triage monotematico: il paziente con sintomi e segni cardiorespiratori
  • Triage monotematico: il paziente neurologico
  • Triage monotematico: il paziente traumatizzato
  • Triage monotematico: il triage pediatrico

I corsi di Triage sono stati progettati in collaborazione con la S.C. Formazione e le locandine dell’offerta formativa possono essere visionate su ECM Piemonte.

La S.C. MeCAU Pinerolo partecipa attivamente alla didattica universitaria con i seguenti corsi:

  • Corso di medicina d’urgenza – Università degli studi di Torino – Laurea in scienze infermieristiche – Canale B II semestre – San Luigi di Orbassano
    Didattica formale: Dott.ssa Marina Civita
    Collaboratore alla didattica: Dott.ssa Giulietta Griot
  • Corso organizzazione dell’assistenza – collaborazione alla didattica – Laurea Scienze Infermieristiche – sede Rosmini Torino Dott.ssa Elena Mana
  • Corso organizzazione dell’assistenza – collaborazione alla didattica – Laurea Scienze Infermieristiche – sede Rosmini Torino e San Luigi di Orbassano Dott. Andrea Barale
  • Corso di infermieristica clinica – collaborazione alla didattica – Laurea in Scienze Infermieristiche – sede San Luigi di Orbassano Dott.ssa Chiara Bertea

 

Dal 2011 è sede di tirocinio universitario per gli studenti di infermieristica (Laurea in scienze infermieristiche San Luigi – Orbassano) 

Tutor clinici: Silvia Tedeschi – Chiara Bertea

 

All’interno del gruppo infermieristico, alcuni infermieri hanno acquisito le competenze per svolgere l’attività di infermiere affiancatore presso l’Università San Luigi – Orbassano.

 

La S.C. MeCAU è parte attiva nella stesura delle tesi di Laura in Scienze Infermieristiche. 

Presso la Struttura viene svolto anche il tirocinio per gli OSS e per i master universitari infermieristici.

 

La S.C. MeCAU partecipa inoltre attivamente alla stesura di tesi di Laurea e Specializzazione della Facoltà di Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Torino.

FORMAZIONE EFFETTUATA DALLA MeCAU PINEROLO

(in collaborazione con S.C. Formazione e altre S.C.)

 

Tutti i corsi sono accreditati ECM; le locandine sono consultabili in ECM Piemonte.

 

Elenco corsi e docenti MeCAu Pinerolo:

  • ALS – G.A.Cibinel – S.Ferrero –E.Mana – S. Tamarin

  • Ecografia infermieristica – D.Ricca

  • Ecografia blocchi nervosi – G.A.Cibinel, D. Lison, A. Ricchiardi

  • Ecografia accessi vascolari – A.Ricchiardi

  • Ecografia procedure – A.Ricchiardi

  • Ecografia corso avanzato– G.A.Cibinel, M.Caserta, A. Ricchiardi

  • Ecografia Cardiodoppler – G.A.Cibinel, M.Caserta, A.Nesci

  • Ecodoppler vascolare – G.A.Cibinel

  • Entero-ecografia – G.A. Cibinel

  • Triage generale – M.Civita, E. Mana, S. Tedeschi, A. Barale, A. Manzi, E. Charbonnier

  • Traige trauma– M.Civita, E. Mana, S. Tedeschi, A. Barale, A. Manzi, E. Charbonnier

  • Triage cardio-respiratorio – M.Civita, E. Mana, S. Tedeschi, A. Barale, A. Manzi, E. Charbonnier

  • Traige neurologico– M.Civita, E. Mana, S. Tedeschi, A. Barale, A. Manzi, E. Charbonnier

  • Traige pediarico – M.Civita, E. Mana, S. Tedeschi, A. Barale, A. Manzi, E. Charbonnier

  • Triage retraining – S. Tedeschi, E.Mana, A. Barale, A. Manzi

  • La stabilizzazione dei traumatismi muscolo-scheletrici – S. Pero, F. Celano

  • UP TO DATE interdipertimentali – M.Civita

  • Sedazione procedurale in Medicina d’urgenza – D. Lison

  • Sliding Doors – Emergenza è competenza
    ECG avanzato: le aritmie
    – G.A. Cibinel, E. Charbonnier

  • Sliding Doors – Emergenza è competenza
    EGA senza conti
    – G.A.Cibinel, S. Baldassarre

  • RX: ombre e luci per la diagnosi – Le indagini radiologiche semplici in Emergenza urgenza – G.A. Cibinel, A. Muller

Direttore S.C. MeCAU Pinerolo e S.S. OBI/TSI Pinerolo: Dott.ssa Marina Civita

 

DIRIGENTI MEDICI

  • Dott. Stefano BALDASSARRE
  • Dott. Cosimo CALASSO
  • Dott.ssa Mimma CASERTA
  • Dott.ssa Elisa CHARBONNIER
  • Dott.ssa Carmen CONDO’
  • Dott.ssa Raluca DUMITRACHE
  • Dott.ssa Stefania FERRERO
  • Dott. Francesco FIORENTINO
  • Dott.ssa Giulietta GRIOT
  • Dott.ssa Alessandra MULLER
  • Dott. Andrea NESCI
  • Dott. Davide LISON
  • Dott.ssa Vincenza NICOSIA
  • Dott.ssa Valentina PAGANIN
  • Dott. Alberto RICCHIARDI
  • Dott.ssa Claudia VACCHERIS
Coordinatore Pronto Soccorso: Silvia TEDESCHI
Coordinatore OBI /Terapia sub-intensiva: Elena MANA

Multimedia

  • Equipe MECAU Pinerolo
  • Le nostre tute colorate, per non smettere mai di sorridere, anche quando è davvero dura
  • Stage formativi ecografia clinica in emergenza-urgenza
Aumento Testo