S.C. Ostetricia e Ginecologia Rivoli

S.C. Ostetricia e Ginecologia Rivoli

Direttore: Dott. Gabriele Molina

shutterstock_11694115

L’attività della struttura è orientata a rispondere ai bisogni sanitari ostetrico-ginecologici della popolazione. In ambito ostetrico, l’obiettivo è affiancare e supportare le donne e le coppie durante la gravidanza e il parto, in modo naturale, tutelando la salute della mamma e del bambino. La struttura si occupa inoltre, in ambito ginecologico, delle patologie relative alla sfera genitale femminile e della mammella.

La Struttura Complessa Ostetrica e Ginecologia Rivoli fa parte del Dipartimento Materno Infantile. Al suo interno è collocata la Struttura Semplice Day Service materno-infantile Susa.

Informazioni

Come accedere in reparto
Per il monitoraggio in gravidanza, a termine, oltre il termine o per una visita di controllo programmata, l’accesso è direttamente in reparto, in base alle indicazioni fornite.
In tutte le atre circostanze, sia ostetriche sia ginecologiche urgenti, si accede tramite il Dea-Pronto Soccorso, sito al piano terra. Presso il Pronto Soccorso verrà eseguito il triage e in seguito si verrà inviate in reparto per la valutazione clinica.
Chi troverete in reparto
Troverete ad accogliervi personale medico, ostetrico, infermieristico e socio sanitario, che si prenderà cura di voi.
Orario di visita
Il reparto osserva l’orario di visita e il regolamento ospedaliero.

Il momento del parto è un processo naturale, che istintivamente ogni donna è in grado di affrontare con una certa autonomia, avvalendosi delle risorse che la stessa natura concede. Il miglior modo per partorire è quello sentito come il più congeniale, alla presenza di una persona che la donna sceglierà di avere accanto, durante il periodo del travaglio e del parto.

Il personale accompagna e sorveglia, con attenzione e competenza, tutte le fasi del travaglio e del parto, pronto ad intervenire alla minima avvisaglia di anomalie o complicanze. In condizioni di fisiologia, si limita ad ascoltare, accompagnare, supportare e consigliare, affinché ciascuna donna possa esprimersi, senza troppi condizionamenti o interferenze. 

Durante il travaglio e parto, la donna potrà assumere posizioni libere, supportata da tecniche di rilassamento.

In alternativa, avrà a disposizione l’utilizzo della miscela di protossido d’azoto e la vasca.

Dopo il parto, il momento di conoscenza fisica tra mamma e bambino avverrà con il contatto pelle a pelle, che continuerà in reparto con il rooming-in (soggiorno del neonato in camera con la mamma) per tutta la durata della degenza.

La degenza post partum è solitamente di due o tre giorni.     

 

                                               

Che cosa portare in ospedale per il parto:

Documenti:

  • agenda della gravidanza
  • ecografie
  • tutti gli esami eseguiti nel corso della gravidanza ed eventuali consulenze specialistiche
  • carta d’identità valida
  • tessera sanitaria e codice fiscale

 

Per il travaglio:

  • camicia da notte comoda in cotone o magliette ampie a manica corta
  • ciabatte da doccia
  • accappatoio o telo grande
  • succhi di frutta, caramelle, zucchero, etc….

 

Per il dopo parto:

  • camicia da notte comoda per l’allattamento, pigiama o tuta
  • vestaglia 
  • reggiseno per allattamento o consigliato da ostetrica e infermiera pediatrica
  • mutandine in cotone o monouso (retelast)
  • assorbenti per post parto
  • asciugamani
  • occorrente per l’igiene personale
  • detergente intimo
  • rotolo carta assorbente

 

Per il neonato:

  • quattro cambi completi ciascuno composto da: body intimo a manica corta, tutine, calzini o babbucce
  • bavette
  • copertina
  • capellino

 

Visite 

La persona che affianca la partoriente nelle ore del travaglio e del parto è autorizzata a trattenersi al fianco della mamma.

Per le mamme sottoposte a taglio cesareo o con particolari problemi clinici è consentita la presenza di un familiare anche al di fuori dell’orario di visita, previa autorizzazione concordata con il coordinatore.

I fratellini dei neonati, previa autorizzazione, potranno conoscere il nuovo nato durante l’orario di visita parenti.

Al fine di favorire il bonding, l’attaccamento del neonato alla mamma e al papà, è possibile per i papà, in accordo con il personale, permanere in reparto oltre gli orari visita definiti.

Presso la SC di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale di Rivoli vengono effettuati interventi chirurgici per la terapia delle patologie benigne ginecologiche, sia con tecnica classica che endoscopica (laparoscopia, isteroscopia). Gli interventi sono effettuati per la cura di numerose patologie: le principali sono rappresentate da fibromi uterini, cisti ovariche, prolassi utero-vaginali.

Le pazienti vengono ricoverate al 5° piano presso il reparto di week o di long surgery; particolare attenzione è rivolta a favorire degenze brevi con il ricorso, ove possibile, a tecniche chirurgiche mini-invasive.

L’accesso agli interventi chirurgici avviene tramite prenotazione presso l’ambulatorio del pre-ricovero o direttamente nel reparto di Ostetricia al 6° piano la mattina con orario 9-12.

Diagnosi prenatale
Sono offerti i comuni test di screening delle aneuploidie (test combinato, integrato, tritest) e le tecniche di diagnosi prenatale invasiva con amniocentesi. Il personale dedicato assicura un counselig alla donna e/o coppia circa le finalità della diagnosi prenatale, al fine di una scelta consapevole.
Per informazioni e prenotazioni consulta la Carta dei Servizi del Percorso Nascita AslTo3.
Ecografia ostetrica
Sono garantite le ecografie ostetriche del I, II e III trimestre.
La prenotazione deve essere effettuata presso i CUP o Sovracup (vedi alla voce “Prenotare visite ed esami”).
Profilassi con emogruppo RH negativo
Alla 28° settimana di gravidanza, come da raccomandazioni, è prevista la profilassi con immunoglobuline, con un test di emogruppo e test di coombs indiretto eseguito nelle due settimane antecedenti la somministrazione. Il test di coombs è eseguibile presso qualunque laboratorio analisi dell’ASL con impegnativa presente sull’Agenda di Gravidanza.

Prenotazione telefonica: tel. 011 9551510 lunedì e mercoledì dalle ore 13.30 alle ore 15.15.
Gravidanza a rischio
L’ambulatorio è gestito da Medici Ginecologi, in collaborazione con le Ostetriche, ed eventuale supporto di altri specialisti; vi si accede su invio dello specialista, previo contatto telefonico dello stesso specialista in reparto.
Bilancio di Salute
Il bilancio di Salute materno fetale va programmato fra la 36 a e 37a settimana. Al momento della prenotazione, che dovrà avvenire con anticipo, verrà indicato cosa è necessario portare. In questo incontro l’Ostetrica valuta l’andamento della gravidanza ed eventuali problematiche insorte. Viene compilata la cartella clinica che si userà durante il ricovero e vengono programmati i successivi monitoraggi per il benessere fetale. È offerta la possibilità di eseguire il tampone vagino-rettale per strepto B.
Inoltre viene presentato un servizio di assistenza per la prevenzione del disagio psichico e l’eventuale presa in carico specialistica.
Prenotazione telefonica: tel. 011 9551510 lunedì e mercoledì dalle ore 13.30 alle ore 15.15.
Monitoraggio della gravidanza a basso rischio oltre il termine
Il servizio si rivolge alle donne in gravidanza che abbiano superato l’epoca presunta del parto. La gravidanza viene monitorata a giorni alterni, a partire dalla 41 a settimana e, se la situazione clinica lo permette, viene proposta l’induzione del travaglio di parto a 41 settimane + 3/4 giorni. Ad ogni controllo vengono eseguiti cardiotocografia, visita ostetrica, controllo del liquido amniotico e vengono valutati i diversi fattori di rischio per stabilire il timing del parto.
La programmazione del controllo a 41 a settimana viene concordata al momento del bilancio di salute.

Ecografia transvaginale 

Sono presenti degli ambulatori dedicati all’esecuzione delle ecografie ginecologiche (transvaginali).

Le prenotazioni avvengono tramite CUP.

 

Ambulatorio di ginecologia

È rivolto alle pazienti che devono effettuare una valutazione pre-chirurgica, cioè che sono affette da una patologia che necessita presumibilmente di un intervento chirurgico ginecologico. Vi hanno accesso anche le pazienti operate per effettuare i controlli post-operatori.

Le prenotazioni avvengono tramite CUP.

La BREAST UNIT (o Centro di Senologia) è la struttura specializzata nella diagnosi e cura dei tumori della mammella.
È l’insieme di tutte le unità operative e dei servizi dedicati alla realizzazione di un percorso assistenziale uniforme di diagnosi e cura rivolto alle persone ( sia donne che uomini ) che vi accedono con il sospetto di avere un tumore mammario o che ne siano già affette.

 

LA BREAST UNIT È COMPOSTA DALLE SEGUENTI SPECIALIZZAZIONI

  • Radiologia senologica
  • Anatomopatologia
  • Chirurgia senologica
  • Chirurgia ricostruttiva
  • Oncologia
  • Radioterapia
  • Servizio infermieristico specializzato
  • Fisioterapia
  • Psicologia

OBIETTIVI CLINICI DELLA BREAST UNIT

  • prevenzione e screening
  • diagnosi precoce
  • partecipazione informata del/della paziente
  • appropriatezza terapeutica
  • presa in carico del/della paziente a rischio eredo-familiari
  • garantire la continuità assistenziale

COME POSSO ACCEDERE ?
Per accedere alla BREAST UNIT è possibile prenotare una visita presso il Centro Accoglienza e Servizi (C.A.S.) tramite contatto telefonico diretto 011 9551283.
Il CAS si occupa di prendere in carico e guidare il/la paziente attraverso questi 5 punti iniziali:

  1. Visita medica CAS
  2. Consulto e discussione del caso in collegiale tra i vari specialisti (GIC)
  3. Prenotazione di tutti gli esami indicati e necessari.
  4. Ulteriore visita GIC e colloquio con il/la paziente per decidere insieme, anche in base all’esito degli esami, il tipo di percorso da adottare: Chirurgia – Oncologia Medica – Entrambi – Radioterapia
  5. Dare esenzione per patologia

FLOW CHART DEL PERCORSO DELLA PAZIENTE DEL CENTRO DI SENOLOGIA

La multidisciplinarietà della Breast Unit garantisce la scelta più adeguata di diagnosi e cura che si basa sul quadro clinico e sulle linee guida nazionali e internazionali.

È stato ben documentato che questo modello di assistenza aumenta la percentuale di  possibilità di guarigione.

Direttore: Dott. Gabriele Molina

Coordinatrice Ostetrica: Anna Marra

La S.C. Ostetricia e Ginecologia di Rivoli si trova al 6° piano del presidio ospedaliero.

 

Segreteria

Tel. 011 9551 516

Link utili

Aumento Testo