Faq scuole e covid

COVID19 E SCUOLE: QUARANTENE E TAMPONI

Le domande più frequenti degli insegnanti e le risposte dell’AslTo3

Per favorire la circolazione e la condivisione delle informazioni relative ai comportamenti da tenere in caso di positività degli alunni/studenti delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie, pubblichiamo qui di seguito alcune delle domande che ci vengono inviate e le relative risposte.

Per ulteriori approfondimenti consultare la pagina https://www.regione.piemonte.it/web/temi/coronavirus-piemonte/chiarimenti-sui-casi-covid-scuola
Risposte valide in base alla normativa vigente in data 19 gennaio 2022.

PER UNA PIU’ EFFICACE PRESENTAZIONE DEI QUESITI, CLICCANDO SULLA DOMANDA COMPARE IL TESTO DELLA RISPOSTA

Faq scuole e covid

Scuola secondaria, situazione con due casi nella stessa classe. Chi ha la vaccinazione da oltre 120 giorni sta a casa. Lo studente Y, due giorni dopo essere stato messo in didattica a distanza, va a fare la terza dose. Y può tornare in classe il giorno dopo oppure avendo avuto il contatto prima della terza dose deve aspettare i 10 giorni?

Lo studente Y può tornare subito. La didattica a distanza per i non vaccinati serve a proteggere loro, non gli altri. Le persone vaccinate possono albergare il virus, per cui il vaccino non evita di essere “contagiosi” ma di contrare la malattia in forma grave. Il booster protegge nell’immediato, per cui se torna e si contagia è comunque protetto.

Alla fine della quarantena di 10 giorni gli studenti che rientrano a scuola devono fare il tampone?

Sì, gratuito in farmacia, prescritto da Medico di Medicina Generale (MMG) o Pediatra di Libera Scelta (PLS).

Un'alunna di una scuola dell’infanzia, sabato 15 c.m. ha avuto la febbre ed oggi, 17 c.m. ce l'ha anche la mamma che ha eseguito un tampone rapido e sembrerebbe positivo. Se la bambina dovesse risultare positiva, la classe andrà in quarantena?

Dipende da quando è stata a scuola per l’ultimo giorno: se il suo ultimo giorno di scuola è stato il 12 no. Se è stata a scuola il 13 o il 14, se dimostrato che la malattia è CoViD19, il virus che ha causato i sintomi era evidentemente già presente il 17, in qualunque data sia fatto il tampone. Per cui la classe sarà in quarantena dall’ultimo giorno di scuola della bambina per 10 giorni con tampone in decima giornata o per 14 giorni senza tampone.

Una mamma di un'alunna frequentante una scuola dell’infanzia è risultata positiva al test per covid- 19. La bambina ha sviluppato febbre nella giornata di venerdì 14, rientrata in poche ore. La mamma invece ha iniziato ad avere sintomi ieri (16) e in data odierna (17) ha effettuato il test. La famiglia è in attesa di istruzioni da parte della pediatra, pertanto ad oggi non si ha nessuna certezza di positività anche della bambina. Esistono le condizioni per attivare la quarantena per tutta la sezione?

No, la quarantena non viene attivata per sospetto CoViD19, né per un contatto di persona positiva.

Alunno di classe prima elementare risultato positivo in data 17 gennaio al tampone rapido eseguito in farmacia. Ultimo giorno di frequenza a scuola venerdì 14 gennaio. Anche se sono passate 48 ore la classe la mettiamo in quarantena preventiva fino a T0 oppure no?

Se non presenta sintomi, no. Se ha avuto sintomi prima del 16 gennaio sì. La classe deve essere segnalata.

Scuola secondaria: dopo i 10 giorni di DAD per tutta la classe (se ci sono 3 o più casi) o solo per alcuni (se ci sono 2 casi), gli studenti asintomatici con booster o ciclo primario da meno di 120 giorni possono rientrare senza alcun tampone?

Se ci sono 2 casi i ragazzi con booster o ciclo primario da meno di 120 giorni non sono stati a casa e quindi non devono “rientrare”. Quelli che non hanno booster o ciclo primario o guarigione da meno di 120 giorni o rientrano dopo 10 giorni + tampone negativo effettuato in decima giornata prescritto dal Medico di Medicina Generale (MMG) o Pediatra di Libera Scelta (PLS)e fatto gratuitamente in farmacia. Se ci sono più di 3 casi i ragazzi rientrano dopo 10 giorni + tampone negativo effettuato in decima giornata per gli studenti che non hanno booster o ciclo primario o guarigione da meno di 120 giorni, senza tampone per quelli che hanno booster o ciclo primario o guarigione da meno di 120 giorni.

Scuola secondaria: dopo i 10 giorni di DAD per tutta la classe (se ci sono 3 o più casi) o solo per alcuni (se ci sono 2 casi), gli studenti asintomatici non vaccinati o con ciclo primario da più di 120 giorni devono recarsi autonomamente in farmacia per il test di fine quarantena su prescrizione del medico o ci sarà prenotazione da parte del SISP?

Il tampone per la fine quarantena nelle scuole secondarie di primo e secondo grado, dove necessario, viene effettuato gratuitamente in farmacia su ricetta del Medico di Medicina Generale (MMG) o Pediatra di Libera Scelta (PLS).

Scuola secondaria: se durante un periodo di autosorveglianza per 1 caso si manifesta un secondo caso, i 10 giorni di DAD si calcolano dall'ultima presenza in classe del primo caso o del secondo caso?

Dal secondo caso.

Se un bambino è assente quando la sezione è posta in quarantena a seguito di un caso positivo, deve comunque rispettare l'iter della sezione?

Se era assente per le 48 ore precedenti al tampone o alla comparsa dei sintomi del compagno positivo, non è un contatto.

Scuola dell'infanzia genitore positivo quando può rientrare il bambino?

Dopo 10 giorni dalla positività del genitore, o 7 se il genitore è vaccinato, ma solo se questi è diventato negativo. Prima di rientrare a scuola il bambino deve fare tampone per poter esibire esito negativo.

Se tra gli alunni della primaria che fanno i T5 privatamente, c'è un positivo, che cosa fa la classe? Torna a scuola, tranne il positivo o stanno ancora tutti a casa?

Stanno di nuovo tutti a casa (fra T0 e T5 vanno a scuola) per 10 giorni dalla data del T5 + tampone o per 14 giorni senza tampone, sempre dalla data de T5.

E se c'è ancora un positivo dopo il T10? Cosa fa la classe?

Il T10 viene fatto alla fine di una quarantena, nella quale i bambini non si incontrano. Per cui il positivo sta a casa e i compagni tornano a scuola.

Le 48 ore retroattive alla positività di un tampone, valgono soltanto per le docenti in quanto indossano i DPI mentre per i bambini della scuola dell'infanzia (che non indossano i DPI) , si risale indietro di una settimana o si conteggia per tutti le 48 ore?

48 ore per tutti.

Un genitore mi chiede se il figlio con il certificato di esenzione vaccinale può seguire le lezioni in presenza in caso di due positività accertate, non ho trovato informazioni a riguardo on line, potrebbe gentilmente darmi una risposta?

Non può, non perché presenta un pericolo per i compagni ma perché la frequenza è un grosso pericolo per lui.