Ecoendoscopia digestiva da oggi all’ospedale di Rivoli

Da oggi all’ospedale di Rivoli è possibile effettuare procedure di Ecoendoscopia digestiva, metodica importante e innovativa per studiare le patologie dell’apparato digerente. L’Ecoendoscopia permette infatti di eseguire un’esplorazione ecografica delle pareti dei visceri e delle regioni circostanti grazie all’applicazione di una piccola sonda ecografica sulla punta dell’endoscopio.
La nuova tecnica, introdotta oggi presso la Struttura di Gastroenterologia e Endoscopia digestiva diretta dal Dott. Dario Mazzucco, rappresenta un grosso vantaggio per il paziente, in termini di risoluzione della problematica clinica e di riduzione dei tempi di degenza. Valida alternativa alla risonanza magnetica (colangioRM) di solito eseguita per alcune diagnosi come l’ittero ostruttivo e la calcolosi coledocica, l’ecoendoscopia unisce i vantaggi dell’ecografia a quelli dell’endoscopia e permette, se necessario, di intervenire nella stessa seduta con l’ERCP (Colangio Pancreografia Retrograda Endoscopica ). Ciò consente di effettuare un completo e veloce iter diagnostico – terapeutico e di agire conseguentemente sulla riduzione dei giorni di ricovero.
L’Ecoendoscopia inoltre permette di determinare le caratteristiche delle lesioni cistiche/solide del tubo digerente, del pancreas e del dotto biliare, grazie anche alla possibilità di acquisire frammenti di tessuto durante la procedura stessa.
La nuova tecnica ecoendoscopica è possibile presso la S.S. Dipartimentale di Gastroenterologia e Endoscopia digestiva anche grazie all’acquisizione di nuovi macchinari (Sistema Ecoendoscopico di ultima generazione con sonda lineare Fujifilm Modello EG-580UT) e alla formazione di due medici gastroenterologi, il Dott. Giovanni Valentini e la Dott.ssa Silvia Grosso, già in forza alla struttura.
L’Ecoendoscopia viene oggi eseguita, nella provincia di Torino, oltre che all’ospedale di Rivoli, presso i Centri di III livello quali l’ospedale Molinette, l’ospedale Mauriziano e l’ospedale S.G. Bosco.
Presso la struttura di Rivoli vengono effettuati annualmente oltre 7.000 esami endoscopici (Esofagogastroduodenoscopie e Colonscopie diagnostiche e operative), oltre 500 colonscopie di screening  per il programma Prevenzione Serena, oltre 200 ERCP per il trattamento della calcolosi coledocica e la palliazione delle neoplasie ostruttive biliopancreatiche, 600 ecografie gastroenterologiche , oltre 1000 visite gastroenteroloche e oltre 500 visite ultraspecialistiche di pazienti affetti da Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali e da malattie del Pancreas.
Aumento Testo